News

PREZZI MINIMI GARANTITI

PREZZI MINIMI GARANTITI

Prezzi minimi garantiti a decorrere dal 01/01/2012

Con la delibera ARG/elt 103/11 vengono ridefiniti struttura e valori dei prezzi minimi garantiti a decorrere dal 2012.

 

A decorrere dal 2012, per le diverse fonti e scaglioni di energia elettrica immessa dagli impianti che beneficiano del Ritiro dedicato, vengono riconosciuti nuovi prezzi minimi che in ogni caso non risultano mai inferiori alla soglia di 76,20 €/MWh.

 

A decorrere dal 2013, fino a successive modifiche o ridefinizioni, i prezzi minimi garantiti saranno calcolati applicando il tasso di variazione annuale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati rilevati dall’Istat.

 

I prezzi minimi garantiti riconosciuti per impianti alimentati da fonti rinnovabili di potenza fino a 1 MW risultano rispettivamente:

·        biogas e biomasse à 113,0 €/MWh fino a 2.000.000 kWh;

·        gas da discarica e biocombustibili liquidi à 76,20 €/MWh fino a 2.000.000 kWh;

·        eolico à 76,20 €/MWh fino a 2.000.000 kWh;

·        fotovoltaico à 100 €/MWh fino a 3.750 kWh – 90,0 €/MWh da 3.750 a 25.000 kWh – 76,20 €/MWh da 25.000 a 2.000.000 kWh;

·        geotermico à 76,20 €/MWh fino a 2.000.000 kWh;

·        idrico à 150 €/MWh fino a 250.000 kWh – 95,0 €/MWh da 250.000 a 500.000 kWh – 82,0 €/MWh da 500.000 a 1.000.000 kWh - 76,20 €/MWh da 1.000.000 a 2.000.000 kWh;

 

Per gli impianti alimentati da fonti di energia differenti da quelle sopra elencate, in via transitoria, verranno applicati i prezzi minimi garantiti dell’anno 2011.